top of page
  • Immagine del redattoreShinsen Academy

CAMPIONI NAZIONALI 2023

Aggiornamento: 17 lug 2023

Lo Star Team Shinsen® è la squadra più forte d'Italia


A Pomezia (Roma) il 25 giugno 2023 si tengono le fasi finali per l'assegnazione del titolo nazionale nelle categorie duo system e kobudo. La competizione è organizzata sotto l'egida di ACSI e realizzata con il contributo di Shinsen® Budo Academy e Wushu Club.

Io ed il maestro Carlucci volevamo da tempo realizzare un evento esclusivo di gare tecniche (duo e kobudo)

Michele Vallieri


IL CONTESTO

Dopo 2 anni di preparativi ecco che al Roman Sport City di Pomezia si tiene la gara più significativa per il nostro gruppo sportivo con quasi 300 atleti impegnati nelle specialità a coppie e di kobudo «provenienti da Nord, Centro e Sud Italia» citando proprio le parole del maestro Giancarlo Bagnulo (vero braccio della manifestazione).

Le 6 ore di gara filano lisce e spedite in tutti e 3 i tatami con giurie composte solo dagli arbitri selezionati e convocati all'evento (tra cui i nostri Sara Paganini, Bryan Pedini, Gemma Sardella, Roberta Cosco e Alberto Gambetta).


CAPOLAVORO STAR TEAM

Dopo una difficile selezione Shinsen® Star Team Elite 2023 è composto da:

  • MASCHILE Frozzi Filippo / Bosi Matteo

  • FEMMINILE Cardello Camilla / Marangoni Linda

  • MISTO Cassano Ruben / Plumitallo Giulia


Shinsen® Star Team vs Nirchio Sport Academy

La prima sfida è contro i padroni di casa. Il sorteggio per la prima coppia da schierare in gara è di Shinsen: il coach Paganini indica il misto Cassano/Plumitallo che, con una prestazione di altissimo livello, vince contro la Nirchio Sport Academy; 1 a 0 Shinsen. è la volta di Cardello/Marangoni neo campionesse nazionali e, forse un po' appagate dal grandissimo risultato cedono alle romane che le sorprendono con la loro prestazione portando il match di nuovo in parità 1 a 1. Lo Star team si prende però la rivincita subito: nel maschile Frozzi/Bosi battono Santilli/Rossi ribaltando il risultato dell'individuale: 2 a 1.

La scelta alla Paganini ricade senza dubbio nuovamente su Cassano Plumitallo che suggellano un altro punteggio stellare e si va sul 3 a 1, basta un altro punto per andare in finale e la squadra sceglie di schierare il femminile. Questa volta Cardello/Marangoni non sbagliano e con un ottima seconda serie portano lo Star Team in finale contro la Nisen di Alberobello che ha appena battuto Wushu Club.


Shinsen® Star Team vs Nisen

Tocca di nuovo alla squadra Blu e Oro schierare la prima coppia e la Paganini non ha dubbi puntando su Plumitallo Cassano che segnano il punteggio record delle manche di tutto il torneo, 1 a 0.

Cardello/Marangoni sono alla riprova contro Solito/Ignisci. Riusciranno anche questa volta a vincere dopo lo spareggio in gara individuale? e la risposta è si! Le pugliesi questa volta non tengono proprio la pressione ed è 2 a 0 per lo Star Team.

è il turno di Bosi/Frozzi, i ragazzi sanno che se vincono questa si va in ultimo match con il diritto di scelta e la Paganini schiererà sicuramente il nostro misto punta di diamante altrimenti si potrebbe anche rischiare un ulteriore sfida nel maschile... Ma i nostri sono determinatissimi: prima, seconda e terza tecnica eseguite in maniera pulita e sicuramente meglio della Nisen, è 3 a 0! L'ultima gara è solo il giro d'onore, Cassano/Plumitallo segnano il punto del 4 a 0. è Vittoria. Lo Shinsen® Star Team vince il titolo tricolore!


GARA A SQUADRE GIOVANILE

Lo star team Juniores selezionato dal Direttore Tecnico Michele Vallieri per rappresentare la Shinsen Academy, al termine d'una selezione davvero difficile, vedeva schierati a bordo tatami Viola Guitti e Arianna Buttini come miglior coppia femminile, Luca Lizzani e Ambra Zicchinolfi come migliore coppia nel misto e Filippo Frozzi e Luca Lizzani per il maschile. A guidare la selezione Shinsen la pluricampionessa del mondo Sara Paganini.

Il tifo è da brividi. Si sente a perfino Ruben Cassano (bronzo mondiale) incitare a pieni polmoni i compagni di squadra più giovani. Viola si volta a guardare il pubblico, Filippo ha lo sguardo fisso al centro del tatami: l’emozione è evidente.

Al momento del lancio della monetina Filippo si si porta al centro del tatami come se sentisse dentro di sé la responsabilità di farsi avanti per i suoi compagni. Vince il sorteggio e si comincia.

Sara Paganini non ha dubbi e decide di partire colpendo forte: schiera la coppia femminile della Duo Academy Guitti/Buttini che ha appena fatto scintille nella propria categoria.

Quando le ragazze si portano al centro del tatami, dagli spalti e tutt’intorno al tatami, si alza un tifo quasi da stadio. Arriva un’energia che infiamma lo sguardo delle due ragazze, un’energia che le ragazze sembrano assorbire e rilasciare nella loro prestazione. Una piccola incertezza, l’unica della loro giornata di gara, non impedisce loro di vincere la sfida con le avversarie abbastanza agevolmente.

Il pubblico continua a incitare lo star team. Compagni di squadra e supporter partecipano alla sfida incitando la propria squadra.

L’entusiasmo insinua l’idea che la sfida sia già finita, ma la coppia del misto Ninsen sfodera una buona prestazione. È ora il turno della coppia Shisnen Lizzani/Zicchinolfi, meno avvezzi ai tatami che scottano. I due subiscono un po’ l’emozione, qualcosa si inceppa, e la manche è ampiamente vinta dalla rappresentativa Ninsen.

Il team Shinsen sembra aver accusato il colpo. È ora il turno di Luca che ha subito l’occasione di rifarsi e. di Filippo, ex compagno di Viola con la quale ha vinto lo scorso anno i campionati italiani.

Sara Paganini scambia qualche parola con i ragazzi che si portano a centro tatami. Filippo fa un cenno a Luca che risponde. Il tempo di un profondo respiro e l’arbitro dà l’ajimé. La prestazione questa volta è piuttosto buona, ma non basta per superare la Ninsen che risponde con una bella prestazione.

Sul 2 a 1 si ricomincia il giro. Viola incita il tifo, sa che dipende tutto da loro. Le ragazze piazzano una grande prestazione, la migliore di tutto il loro torneo. Persino la Paganini si lascia coinvolgere dalla performance delle sue ragazze, si lascia scappare un cenno d’esultanza. La Ninsen risponde, ma all’apparenza non c’è nulla da fare. Il punteggio a schermo fa calare il gelo nel palazzetto: pareggio, e un punteggio bassissimo per entrambe le coppie.

Gli arbitri si confrontano, il tempo si dilata. L’agitazione è palpabile. Dal microfono il direttore di gara annuncia una “vittoria ai punti” per la coppia dello Shinsen che tiene vive le speranze della squadra.

Purtroppo, le successive due prestazioni, seppur buone, non bastano per arginare l’ottima compagine della Ninsen. La prima esperienza dello Star Team Juniores Shinsen si conclude con un terzo posto che porta con sé importanti conferme, e altrettanto preziose indicazioni riguardo il lavoro da svolgere in vista della prossima sfida.

Sara Paganini chiama a sé i suoi e li conforta. La sconfitta è tale solo se non ne si trae l’esperienza e la motivazione necessarie per far meglio.



35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page