top of page
  • Sara Paganini

DIMAGRIMENTO LOCALIZZATO: sfatiamo il mito


Se hai sentito parlare di dimagrimento localizzato, cioè la possibilità di ridurre il grasso corporeo in una specifica zona del corpo attraverso esercizi ed allenamento, controlla bene la fonte. Eh, già: non c’è ad oggi nessuna evidenza scientifica che ne dimostri la validità.

Quindi, non è che se hai 100 addominali al giorno cali la pancetta e non è facendo gli squat che ti diminuiranno le culotte de cheval.



Per essere esatti, ci sono esperienze e testimonianze in cui per atleti di body building (in cui la percentuale di massa grassa è molto bassa) si è visto un leggero spot reduction (dimagrimento localizzato) nelle gambe. Ma vediamo di spiegare il concetto della perdita di peso generale, così ti posso spiegare perché è meglio se non ti affidi a chi vende esercizi per il dimagrimento localizzato.


LIPOLISI

Il processo di bruciare i grassi si chiama lipolisi. La trasformazione delle riserve adipose in acidi grassi liberi viene innescata da un ormone prodotto dal pancreas, il glucagone, che attiva tutta una serie di processi biochimici in modo tale da far entre il grasso nelle cellule (muscolari) per bruciarlo. Riassumendo: più ho massa muscolare, più ho cellule che bruciano grassi.

Il glucagone entra in gioco quando il livello di zuccheri nel sangue è basso. Sia perché ho introdotto meno calorie di quelle che mi servono (dieta ipocalorica) sia perché sto svolgendo attività fisica e ho necessità di dar da mangiare ai miei muscoli. In pratica il glucagone che viene rilasciato nel flusso sanguigno dà il comando per aprire le saracinesche dei depositi adiposi localizzati nei diversi distretti corporei. Non esiste un ormone che dà ordini ad una riserva adiposa specifica (esempio nella fascia addominale) di aprirsi ed un altra no, proprio perché l'ormone lavora in tutto il circolo sanguigno.

Quindi succederà che se lavori solo sui glutei andrai sì a stimolare il consumo energetico nei muscoli coinvolti, ma non sarà mai in termini quantitativi (totale calorie bruciate) paragonabile ad un lavoro in total body in cui tutti i distretti, sia grandi che piccoli, lavorano.

Ma, quindi, a che servono le mie mini-schede per glutei, addome, braccia?

Sicuramente non per il dimagrimento localizzato. Servono per dare tonicità al muscolo che andrà a rimodellare la tua body shape (forma corporea).

Riassumendo:

  1. il dimagrimento è sistemico per questo consiglio di lavorare con un lavoro mirato total body e, ovviamente con una corretta alimentazione.

  2. Il lavoro sui muscoli serve per rimodellare la forma fisica (esempio gluteo più rotondo, braccia più sode), i cui cambiamenti sono apprezzati in maniera minore all'inizio quando si dovrà agire in maniera più importante sull'adipe che ci sta sopra, ma allenamento dopo allenamento sarà sempre maggiore.


34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Post: Blog2_Post
bottom of page